even
to

In barba a H.

30/03/2022 alle 17.00

In presenza, online e in diretta su FB

Presentazione del libro di Oliviero Stock

Presentazione in collaborazione con l’ADEI WIZO di Trieste,
nella sede sociale in Piazza Benco 4

Mercoledì 30 marzo 2022 alle 17.00

OLIVIERO STOCK


    In barba a H.

(Bompiani 2022)

Con
Tullia Catalan (DiSU UniTs)
e Pierluigi Sabatti (Circolo della Stampa)

Per accedere in presenza: super green pass + mascherina FFP2
Online su ZOOM ID riunione: 846 7193 7117  Passcode: 239171
In diretta sulla pagina Facebook dell’AdeiWizo Trieste

IL LIBRO
È il 1938, Adolf Hitler entra a Vienna su una Mercedes scoperta, accolto dalla folla esultante. Dalla loro casa affacciata sul Ring, Gerty – la madre dell’autore – e i suoi genitori assistono alla scena, consapevoli che di lì a poco saranno costretti ad abbandonare tutto per salvarsi. Nella prima fase delle persecuzioni naziste c’è ancora qualche margine d’azione, e così Ferdinand e Isabella, Adolf e Anna, Gerty e Guido, Harry e Georg – le tre generazioni della famiglia ebraica protagonista di queste pagine – si muovono con coraggio e creatività, assistiti da un fattore determinante: la fortuna. La stessa fortuna che sarà necessaria anche più avanti per sopravvivere nell’Italia sotto il nazifascismo. È intrecciando le loro storie fuori dall’ordinario, ricostruite attraverso i diari di Ferdinand e Gerty, e l’indagine storica sul contesto e sui fatti nei loro dettagli più minuti, che In barba a H. testimonia la forza della vita sull’orlo dell’indicibile abisso.

L’AUTORE
Oliviero Stock, nato a Trieste nel 1950, si è sempre occupato di ricerca in intelligenza artificiale, in particolare di comprensione del linguaggio umano e interfacce intelligenti persona-computer. È stato direttore dell’IRST, uno dei principali istituti europei di ricerca nel settore (ora Fondazione Bruno Kessler), presidente dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale, della European Association for Artificial Intelligence e dell’Association for Computational Linguistics. Nel 2019 ha ricevuto un dottorato honoris causa dall’Università di Haifa. È autore di numerosi articoli e volumi scientifici.