even
to

Le sinfonie ritrovate di Bruno Morpurgo

L’Associazione Musica Libera

riscopre l’opera del compositore ebreo morto nella Prima guerra mondiale

Progetto finanziato dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia

 

Il progetto dell’Associazione Musica Libera sulle sinfonie di Bruno Morpurgo (Vienna, 1875 – Gorizia, 1917) – in collaborazione col nostro Museo, col Comune di Gradisca d’Isonzo e con l‘orchestra regionale del Friuli Venezia Giulia, si proponeva la riscoperta di questo compositore originario di Trieste e morto nei pressi di Gorizia durante la Prima guerra mondiale.

Le informazioni sulla sua vita erano poco note e le sinfonie, manoscritte e conservate da un nipote a Vienna, non erano mai state eseguite e pubblicate.

Il recupero di questa musica riveste particolare importanza per il suo alto valore storico-artistico e fa conoscere un musicista ingiustamente dimenticato.

Bruno Morpurgo è stato un compositore molto prolifico, ha scritto numerosa musica da camera, due sinfonie, lieder e musica strumentale. Ha studiato con il celebre musicista austriaco Robert Fuchs che ha avuto, tra l’altro, come allievi Gustav Mahler, Jean Sibelius, Richard Strauss, Alexander Zemlinsky e Erich Korngold e all’Università di Vienna con il maestro Anton Bruckner.

Dopo gli studi ha insegnato contrappunto, armonia e composizione a Vienna.

L’obiettivo del progetto era anche di rendere fruibile al maggior numero possibile di persone le musiche di Morpurgo attraverso la digitalizzazione e la registrazione audio delle sue due sinfonie pubblicando un cd da distribuire gratuitamente ai conservatori e alle scuole di musica della Regione.

Le partiture possono essere richieste contattando il nostro Museo.